Home » Cosa vedere a Posillipo

Cosa vedere a Posillipo


Le cose più importanti da vedere nel meraviglioso quartiere panoramico e marittimo di Posillipo: strade panoramiche fra le più belle al mondo, parchi con vista sul golfo, tomba di Virgilio e Leopardi, escursioni in barca.


Veduta di Posillipo ©dnl88/Fotolia


Parco Virgiliano



Veduta dal Parco Virgiliano ©Daniele Porcelli/Instagram

Parco Virgiliano è uno dei parchi più grandi della città, panoramicissimo grazie alla sua posizione e al sistema a terrazzamenti è possibile vedere Capri, Ischia, Procida, Nisida, il golfo di Pozzuoli e il golfo di Bacoli. Fu uno dei siti più frequentati dai viaggiatori del Gran Tour; attualmente sono stati installati dei cartelloni nei punti panoramici con i brani dei viaggiatori del ‘700 (tra cui Goethe) che evocano le sensazioni degli artisti che di qui sono passati. All’interno vi è posta l’area votiva ai caduti della patria, i busti di Simon Bolivar e Mohandas Gandhi, dei giochi per bambini ed un anfiteatro che ospita vari spettacoli teatrali e musicali.


Tomba di Leopardi



Tomba di Leopardi ©benericc/Instagram

Giacomo Leopardi morì a Napoli il 14 giugno 1837. La tomba attuale si trova salendo un vialetto a svolte ed è introdotta da arcate scavate nel tufo. La lapide, fatta apporre dall’amico Ranieri che salvò la salma dall’essere gettata nelle fosse comuni, ha sul basamento la lucerna, la civetta e il serpente, simboli dello studio, della sapienza e dell’eternità.


Tomba di Virgilio



Tomba di Virgilio ©stephicolours/Instagram

La tomba di Virgilio si trova sullo stesso percorso della tomba di Leopardi, più in alto si arriva tramite una scaletta dopo la grotta romana. Esternamente vi sono alcune iscrizioni commemorative. L’antica tradizione che vuole qui sepolto Virgilio deriva dai lunghi trascorsi del poeta in città e dal suo desiderio manifesto di essere sepolto nella sua villa di Posillipo come nei suoi versi famosi: Mantua me genuit, Calabri rapuere, tenet nunc Parthenope, cecini pascua rura duces.


Via Posillipo e Palazzo Donn’Anna



Palazzo Donn'Anna ©suggest_pizza/Instagram

Via Posillipo è una meravigliosa via panoramica che parte da Mergellina e da cui è possibile ammirare il famosissimo profilo di Napoli simbolo delle cartoline, affacciata sul golfo e con il Vesuvio sullo sfondo.
Sulla strada si trovano la fontana del Sebeto di Fanzago, la grandiosa Villa Doria D’Angri e il Palazzo Donn’Anna con aspetto di rovina e collocato in modo spettacolare, ripreso in diversi dipinti ed incompiuto dal Fanzago. All’interno vi è un teatro e dall’affaccio sulla spiaggia si può riconoscere la villa di sir William Hamilton.
Continuando a salire si trova la chiesetta neogotica di S. Maria di Bellavista in splendida posizione panoramica, villa Rosbery (residenza del Presidente della Repubblica) e villa Volpicelli a forma di castello sul mare e dove vengono girati alcuni esterni della fiction napoletana “Un posto al Sole”.
Dal quadrivio del Capo si può prendere la strada che scende a Marechiaro che culmina con una piazzetta antistante una piccola spiaggia e alcuni celebri ristoranti. Fra questi, si può scorgere un resto di una colonna romana e del Tempio della Fortuna. Oltre, scendendo la scaletta verso il mare, la celebre finestrella cantata da Salvatore di Giacomo e Francesco Paolo Tosti. Da Marechiaro partono alcune gite in barca verso Mergellina, lungo la costa di Posillipo, alla Gaiola, e da cui si scorge il Palazzo degli Spiriti, che mostra gli effetti del bradisismo e delle erosioni.


Parco Pausilypon



Parco Pausilypon ©lagigogin/Instagram

Parco Pausilypon si trova sull’estrema punta panoramica di Posillipo a picco sul mare sopra Nisida ed è uno dei punti panoramici più belli al mondo. Superando l’ingresso della grotta di Seiano si arriva ad un cunicolo che sbuca sopra la cala di Trentaremi ed altri due che conducono a punti panoramici. Da qui si accede al Parco Archeologico della Villa Pausilypon (il cui nome “luogo che fa cessare glia affanni” deriva dal greco) e dove sono stati rinvenuti un teatro, un odeon, altri edifici non identificati, un acquedotto, una piscina e i resti di uno stadio.


Gaiola



La Gaiola ©tullio_trifari/Instagram

Dal Parco Pausilypon prendere la discesa Gaiola, strada super panoramica fino al poggio luculliano; da lì a destra si va alla grotta di Seiano e a sinistra alla Gaiola, minuscolo villaggio di pescatori con spiaggia. E’ possibile vedere la casa del Mago o scuola di Virgilio (la tradizione narra che qui tenesse corsi di arte magica), mentre sul campo che sovrasta la Gaiola, vi sono i resti di una villa romana. Sul mare vi affacciano tre isolotti di tufo erose da varie grotte, la più grande è Grotta dei Tuoni, dove rimbombano le onde. A ovest della Gaiola vi è cala di Trentaremi, meraviglioso anfiteatro naturale, visitabile con gite in barca da Mergellina.


Strade panoramiche: via Petrarca e via Orazio



©intentipersi/Flickr

Via Petrarca e via Orazio sono due lunghe strade di Posillipo superpanoramiche in cui si consiglia una lunga passeggiata. Nei pressi delle due strade si possono visitare inoltre il pittoresco Casale Villanova dove si trova la chiesa di S. Maria della Consolazione.


Condividi la bellezza di Napoli sui social :-)

Visit Napoli è su Facebook


Booking.com

Iscriviti alla Newsletter

I tuoi dati sono trattati in modo confidenziale, non verranno ceduti a terzi e puoi cancellarti definitivamente quando vuoi secondo la Privacy Policy.
Ho letto e accetto la Privacy Policy